Corso Patchwork primo livello innovativo

Da Patchworkvictim sta per ripartire il corso innovativo di primo livello tenuto da Roberta Sperandio: sia che vogliate accostarvi per la prima volta il meraviglioso mondo del patchwork o che desideriate rinfrescare e rinsaldare le basi che avete già, questo è il corso che fa per voi. Perchè? Io ho seguito la prima edizione che abbiamo tenuto lo scorso autunno e ve lo posso raccontare: il corso è ampio e generoso, vi spiega i tessuti, come sceglierli, accostarli, stirarli, tagliarli; vi insegna i blocchi base, ma non in modo meccanico, non si tratta di una mera riproduzione, ma di imparare a leggere i blocchi, a disegnarli e calcolarli da sole; vi consiglia come ottimizzare i lavori ripetitivi, come assemblare i vari blocchi con schemi non tradizionali, come quiltare e come rifinire il vostro quilt con un binding perfetto. Il tutto condito da tanti esempi concreti, di tecniche e di accostamenti, da guardare, toccare e, perchè no, provare ad imitare; e fra un blocco e l’altro c’è anche tempo per ascoltare tante “storie di patchwork”, le chiamo io, esperienze fatte negli USA, storie di designer, di eventi, concorsi, fiere, ecc.

Per quanto io ci provi, davvero non riesco a descrivere adeguatamente la ricchezza di questo corso e la generosità di Roberta. Forse il modo migliore per spiegare quanto sia innovativo è mostrarvi la foto del quilt che Roberta ha realizzato con alcuni (ebbene si, non sono nemmeno tutti, ne ha fatti tantissimi per mostrarci diverse possibilità e varianti).

Clicca per ingrandire l’immagine

E’ diverso, è ricco di forme e di colori, è modern!

Il corso si terrà nella collaudata formula di tre giornate full immersion: 7 e 21/4, 5/5, dalle 10.00 alle 16.30. Si fa merenda e si pranza tutte insieme qui in negozio con un buffet coccoloso offerto da noi, continuando a chiaccherare di patchwork e stoffe.

Vuoi essere dei nostri? Iscriviti subito, ti divertirai e imparerai tantissimo. Scrivimi a info@patchworkvictim.it o passa in negozio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.