Collezione Yes, please!

La collezione di stoffe da patchwork che vi presentiamo oggi ci riporta a lezione di inglese, infatti si chiama “Yes, please“.
“Yes, please” è l’espressione che si usa per accettare educatamente (e non “yes, thank you”!!!) e ci serve per tutto. Una tazza di tè? Yes, please. Una passeggiata rilassante? Yes, please. Un bacio sotto la pioggia? Yes, please.
E questa collezione sembra avere, come filo conduttore, proprio la suggestione delle cose che abbiamo voglia di accettare con gioia: l’amore, le frecce di cupido, l’amicizia e la spensieratezza di cuoricini, croci (baci) e cerchi (abbracci), le righe verticali di una tenda da sole, gli scacchi di un plaid da pic-nic, i pois disordinati di un disegno svagato…

Tutto è rigorosamente declinato nel bianco e nero, optical e radical che più non si può, e terribilmente chic, nonostante i pattern non proprio minimal.

blog articolo2

Le stoffe della collezione Yes, please hanno una marcia in più perché, proprio grazie alle loro tinte universali, possono integrarsi in vari progetti iniziati con altre collezioni e aggiungervi un tocco imprevedibile.

Sono perfette per il cucito creativo, ad esempio per realizzare grandi borse per andare al mare o per portare con sé il cambio dei nostri bimbi senza rinunciare allo stile del black&white, oppure per fare accessori da cucina glamour, cui abbinare un grembiule couture…

Naturalmente, quelle della collezione Yes, please sono pur sempre stoffe da patchwork e sapranno darvi soddisfazione anche nel patchwork classico. Provate a immaginarle, alternate in piccoli ritagli, comporre anche il più semplice degli schemi. Un bell’effetto, vero?

Potete comprare online le stoffe da patchwork Yes, please nel nostro negozio online ed entusiasmarvi per la loro bellezza dopo pochi giorni dall’ordine, oppure, se siete di Trieste, potete venire nel nostro negozio in via Valdirivo e iniziare il vostro progetto questa sera stessa.

blog articolo
In ogni caso, non fatevele scappare! Sono sette, tutte a un prezzo super.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.