Il nostro progetto benefico “A qualcuno piace azzurro” si è concluso con la consegna del quilt alla signora Maria Rita Angelini, una delle tante persone che hanno fatto una donazione al GOAP, consentendo così di superare l’importante traguardo di 1500 € donati a favore del Centro antiviolenza di Trieste.

Continua a leggere

E’ arrivato il momento di svelare il destino del quilt azzurro frutto della bellissima maratona patchwork che ci ha tenute impegnate nei mesi scorsi: come promesso fin dall’inizio, lo scopo del progetto è quello di sostenere il Centro antiviolenza G.O.A.P. di Trieste, che da oltre trent’anni è al fianco delle donne vittime di violenza, offrendo loro protezione, sostegno e rifugio.

Continua a leggere

Il 25 novembre partiva la nostra maratona di cucito dedicata alle donne (qui la presentazione del progetto): Paola ed io eravamo piene di emozione e di quei piccoli e grandi timori che accompagnano i progetti ambiziosi come questo. Riusciremo a coinvolgere abbastanza persone? Ce la faremo a rispettare i tempi strettissimi che ci siamo fissate?

Ora possiamo dire con certezza che il nostro progetto è piaciuto, ma ancor di più è stata apprezzata la finalità di quest’iniziativa, ovvero sostenere il GOAP, Centro antiviolenza di Trieste: in pochi giorni sono arrivate tantissime adesioni ed a fine gennaio quasi tutte le persone che ci avevano promesso il proprio contributo in blocchi improv ci hanno spedito i propri lavori. Non solo: molte amiche ed amici ci hanno consegnato qualche blocco in più e sono arrivati anche diverse piastrelle da parte di persone che non ci avevano scritto prima.

Continua a leggere

Oggi, 25 novembre 2020, parte la nuova iniziativa benefica di Patchworkvictim: abbiamo scelto questa data simbolica perchè sarà un progetto fatto da donne e dedicato alle donne e si svilupperà da oggi all’8 marzo 2021. Nostra partner in questo viaggio è Paola Machetta, che a partire dallo scorso aprile ci ha guidate attraverso il suo stile di patchwork improv con una serie di appuntamenti che ci hanno unito attraverso dei collegamenti su Zoom (se ve li siete persi, potete vedere gli interventi di Paola sulla nostra pagina Youtube).

La nostra maratona di cucito inizia oggi, vuoi farne parte?

Presentazione a due voci del nuovo progetto

Il nostro obiettivo è quello di realizzare un quilt matrimoniale composto da 132 blocchi diversi, realizzati in stile improv: tu puoi aiutarci realizzando uno o più blocchi. Ecco come devi fare:

  • scrivici ad info@patchworkvictim.it dicendo che desideri partecipare al progetto e indicando se ti impegni a realizzare uno o più blocchi;
  • cuci il tuo blocco seguendo queste semplici regole: dimensione di 25 x 25 cm, sfondo in tinta unita, stile minimalista improv (nel video Paola mostra alcuni esempi e da dei consigli su come realizzarli); per avere un’armonia nel progetto, ti chiediamo di utilizzare tessuti azzurri e bianchi, per la maggior parte solidi;
  • consegna o spedisci il tuo contributo entro il 31 gennaio 2021 a Patchworkvictim, via Valdirivo 23/c, Trieste.

L’assemblaggio dei blocchi sarà curato da Paola e Francesca; la quiltatura verrà affidata alla bravissima Tiziana Tomè di Officina Tessile che ha con grande generosità accettato di aiutarci gratuitamente; l’imbottitura, il retro ed il tessuto per il binding verrà messo a disposizione dalla Cooperativa Torrenuvola. Ancora una volta al nostro fianco ci sarà Aurifil, il nostro filato preferito, che si è impegnato a donare a Tiziana il filo per la quiltatura e che offrirà alcuni premi per le partecipanti.

Il quilt così realizzato costituirà il premio di una lotteria il cui ricavato verrà interamente devoluto all’associazione G.O.A.P. Centro Antiviolenza di Trieste.

Fare patchwork è fantastico, ci da serenità anche nei periodi più difficili: cucire per una buona causa è speciale ed insieme possiamo fare molto, l’abbiamo già dimostrato!

I primi blocchi sono pronti, ma ora abbiamo bisogno dei tuoi: tira fuori i tuoi tessuti azzurri e scrivici per entrare a far parte di questo nuovo progetto!

FAQ sul Fat Quarter Party:

Che cos’è un Fat Quarter Party? Una vendita promozionale di 200 f.q. diversi che si svolge in una giornata specifica.

Continua a leggere

Lo so che c’è una parte di voi che non ha nessuna intenzione di rassegnarsi alla fine dell’estate, ma non posso fare a meno di ricordarti che non manca poi molto a Natale: se sei un’appassionata di cucito creativo sai che esistono un’infinità di progetti che vorresti fare per decorare la tua casa e per coccolare con regalini handmade figli, parenti e amici, ma alla fine il 25 dicembre arriverà comunque troppo presto. Ed eccoci pertanto qui a fare tic, tac, tic, tac… Mettiamoci al lavoro!

Continua a leggere

Mentre riparte la fase due, con le sue limitazioni e le sue incertezze, mi chiedo se riusciremo a far tesoro delle cose belle che sono accadute in questo periodo e di come abbiamo assaporato cose semplici dopo tanto tempo.

Una delle cose positive di questo periodo è stata la disponibilità della nostra amica Paola Machetta ad organizzare degli incontri online per parlare di patchwork improv. Paola è una ragazza di Trieste, che un giorno è entrata in negozio ed è rimasta folgorata dai mini quilt realizzati da una decina di nostre clienti per un concorso che avevamo indetto poco dopo l’apertura; sono davvero orgogliosa che quello sia stato l’imput che ha fatto avvicinare Paola al patchwork, scoperchiando un talento innato ed uno stile unico, improv, con tanti colori, una passione sfrenata per i Kona ed un’abilità nel quiltare i suoi lavori davvero particolare. Alcuni dei quilt di Paola ora sono esposti da Patchworkvictim, al posto di quelli che tanto l’avevano colpita anni fa.

Continua a leggere

E’ davvero un piacere poter annunciare l’avvio di questo progetto insieme a Serena Boffa Soda.

Continua a leggere

E’ passato un po’ di tempo dalla scadenza per la consegna delle pagine dei libretti tessili che vogliamo donare a Little dresses for Africa Italia (se non sai di cosa sto parlando clicca qui per leggere la presentazione del progetto) e voglio raccontarti a che punto siamo: l’iniziativa ha conquistato cuore e mani di tante amiche ed abbiamo ricevuto moltissime pagine. In molti casi le pagine sono state cucite a più mani, da sorelle, amiche, famiglie, associazioni, gruppi e negozi; ci avete messo amore e tante stoffe colorate, a volte bizzarre, di certo sempre originali.

Continua a leggere

Di tutti i corsi che abbiamo realizzato in quasi due anni e mezzo di apertura del negozio-laboratorio di Trieste, quelli dedicati ai bambini sono stati i più impegnativi e più appaganti allo stesso tempo. Perchè, in un’epoca dominata dalla tecnologia, vedere bambini che si appassionano ad un’arte manuale, che si approcciano con curiosità ed impegno alla nostra amata macchina da cucire è un’emozione grande.

Quest’anno alcune nostre piccole allieve hanno deciso di festeggiare il loro compleanno condividendo con le amiche la loro passione per stoffe e creatività; abbiamo organizzato per loro delle feste – laboratorio.

Vuoi sapere come funziona?

Continua a leggere