Pronte ad immergervi in una nuova storia di quilt ed a scoprire i poteri segreti delle nostre creazioni?

In questa puntata ammireremo un altro lavoro della nostra amica Paola e parleremo della sua esperienza in uno scambio internazionale a pase di patchwork.

Buona visione!

So che non sarà la “copertina” elegante per questo video, ma rivederci ridere così in questo fermo immagine mi piaceva troppo ed ho deciso di non cambiarla.

Anche questa puntata è stata preceduta da una sfida: vi abbiamo chiesto di indovinare quale fosse il tessuto – con le scritte – protagonista del video e anche questa volta abbiamo una vincitrice! Il tessuto misterioso è “Rock on – scritte“: complimenti a chi ha indovinato e grazie a tutte per aver giocato.

Con questa puntata si conclude la nostra miniserie estiva: un enorme grazie a Paola per averci raccontato queste bellissime storie di patchwork e per la simpatia con cui condivide questa sua grande passione.

La foto di copertina è di Paola Machetta, come il meraviglioso quilt che ne è il protagonista.

Nuovo appuntamento con la mini-serie girata insieme alla nostra amica Paola Machetta per parlare di quilt straordinari (in molti sensi, come vedrete) e di tessuti.

Anche questa puntata è stata preceduta da un gioco: vi abbiamo sfidate/i ad indovinare il tessuto protagonista di questa puntata, dando come indizi alcune informazioni, ovvero che si tratta di un tessuto bianco e nero che Paola ha utilizzato in uno dei suoi stupendi quilt. Se hai giocato con noi sarai ansiosa di scoprire se ce l’hai fatta… Quindi ti lascio al nuovo video ed alle nuove storie di quilt.

Il tessuto misterioso era quindi questo, con righe bianche e nere disegnate in maniera non perfettamente lineare. L’avevi azzeccato?

Vuoi conoscere meglio il progetto Quilt Improv Studio? Visita il sito dedicato e scoprirai un mondo meraviglioso.

Di che gioco abbiamo parlato nel video? Della Pop Improv Challenge: sei ancora in tempo per partecipare! In questa pagina troverai tutte le informazioni.

Vuoi conoscere meglio le creatrici di questa community? Sono Paola, Giovanna e Carla (@falcolupo): scopri le loro storie e i loro lavori, siamo sicure che ti verrà una gran voglia di cucire!

La terza puntata delle “Vite segrete dei quilt” arriva il 5 settembre e sarà preceduta anche questa volta da un gioco: tieni d’occhio i nostri social per non perdere gli indizi ed indovinare il tessuto protagonista della prossima storia.

Iniziamo oggi la pubblicazione di una miniserie di video realizzati insieme alla nostra amica Paola Machetta: parleremo di tessuti e di quilt, ovvero i nostri argomenti preferiti, ma sotto una luce… Un po’ diversa!

Ogni video sarà anticipato da un piccolo gioco, o meglio da un indovinello: seguite i post sui nostri social per trovare gli indizi che vi aiuteranno ad indovinare di quale tessuto parleremo nella puntata successiva.

Nei giorni scorsi vi abbiamo chiesto di pensare ad una stoffa gialla che Paola aveva utilizzato in un suo quilt e di scriverci il nome o il codice. Pensi di aver indovinato “Il giallo dell’estate”? Scoprilo nel video, insieme ad altre curiosità sui lavori di Paola e sui loro “poteri”.

Ci vediamo il 24 agosto per la prossima puntata!

L’associazione nazionale Quilt Italia ha divulgato nei giorni scorsi una richiesta di blocchi patchwork di dimensioni 11 x 11 cm più margini di cucitura, utilizzando i colori della bandiera ucraina; i blocchi potranno essere realizzati con qualsiasi tecnica patchwork, gli unici vincoli sono le misure ed i colori giallo e blu. I blocchi verranno successivamente assemblati da volontarie dell’associazione che li trasformeranno in un quilt da donare all’associazione patchwork Ucraina in segno di solidarietà.

Continua a leggere

Il nostro progetto benefico “A qualcuno piace azzurro” si è concluso con la consegna del quilt alla signora Maria Rita Angelini, una delle tante persone che hanno fatto una donazione al GOAP, consentendo così di superare l’importante traguardo di 1500 € donati a favore del Centro antiviolenza di Trieste.

Continua a leggere

E’ arrivato il momento di svelare il destino del quilt azzurro frutto della bellissima maratona patchwork che ci ha tenute impegnate nei mesi scorsi: come promesso fin dall’inizio, lo scopo del progetto è quello di sostenere il Centro antiviolenza G.O.A.P. di Trieste, che da oltre trent’anni è al fianco delle donne vittime di violenza, offrendo loro protezione, sostegno e rifugio.

Continua a leggere

Il 25 novembre partiva la nostra maratona di cucito dedicata alle donne (qui la presentazione del progetto): Paola ed io eravamo piene di emozione e di quei piccoli e grandi timori che accompagnano i progetti ambiziosi come questo. Riusciremo a coinvolgere abbastanza persone? Ce la faremo a rispettare i tempi strettissimi che ci siamo fissate?

Ora possiamo dire con certezza che il nostro progetto è piaciuto, ma ancor di più è stata apprezzata la finalità di quest’iniziativa, ovvero sostenere il GOAP, Centro antiviolenza di Trieste: in pochi giorni sono arrivate tantissime adesioni ed a fine gennaio quasi tutte le persone che ci avevano promesso il proprio contributo in blocchi improv ci hanno spedito i propri lavori. Non solo: molte amiche ed amici ci hanno consegnato qualche blocco in più e sono arrivati anche diverse piastrelle da parte di persone che non ci avevano scritto prima.

Continua a leggere

Oggi, 25 novembre 2020, parte la nuova iniziativa benefica di Patchworkvictim: abbiamo scelto questa data simbolica perchè sarà un progetto fatto da donne e dedicato alle donne e si svilupperà da oggi all’8 marzo 2021. Nostra partner in questo viaggio è Paola Machetta, che a partire dallo scorso aprile ci ha guidate attraverso il suo stile di patchwork improv con una serie di appuntamenti che ci hanno unito attraverso dei collegamenti su Zoom (se ve li siete persi, potete vedere gli interventi di Paola sulla nostra pagina Youtube).

La nostra maratona di cucito inizia oggi, vuoi farne parte?

Presentazione a due voci del nuovo progetto

Il nostro obiettivo è quello di realizzare un quilt matrimoniale composto da 132 blocchi diversi, realizzati in stile improv: tu puoi aiutarci realizzando uno o più blocchi. Ecco come devi fare:

  • scrivici ad info@patchworkvictim.it dicendo che desideri partecipare al progetto e indicando se ti impegni a realizzare uno o più blocchi;
  • cuci il tuo blocco seguendo queste semplici regole: dimensione di 25 x 25 cm, sfondo in tinta unita, stile minimalista improv (nel video Paola mostra alcuni esempi e da dei consigli su come realizzarli); per avere un’armonia nel progetto, ti chiediamo di utilizzare tessuti azzurri e bianchi, per la maggior parte solidi;
  • consegna o spedisci il tuo contributo entro il 31 gennaio 2021 a Patchworkvictim, via Valdirivo 23/c, Trieste.

L’assemblaggio dei blocchi sarà curato da Paola e Francesca; la quiltatura verrà affidata alla bravissima Tiziana Tomè di Officina Tessile che ha con grande generosità accettato di aiutarci gratuitamente; l’imbottitura, il retro ed il tessuto per il binding verrà messo a disposizione dalla Cooperativa Torrenuvola. Ancora una volta al nostro fianco ci sarà Aurifil, il nostro filato preferito, che si è impegnato a donare a Tiziana il filo per la quiltatura e che offrirà alcuni premi per le partecipanti.

Il quilt così realizzato costituirà il premio di una lotteria il cui ricavato verrà interamente devoluto all’associazione G.O.A.P. Centro Antiviolenza di Trieste.

Fare patchwork è fantastico, ci da serenità anche nei periodi più difficili: cucire per una buona causa è speciale ed insieme possiamo fare molto, l’abbiamo già dimostrato!

I primi blocchi sono pronti, ma ora abbiamo bisogno dei tuoi: tira fuori i tuoi tessuti azzurri e scrivici per entrare a far parte di questo nuovo progetto!

FAQ sul Fat Quarter Party:

Che cos’è un Fat Quarter Party? Una vendita promozionale di 200 f.q. diversi che si svolge in una giornata specifica.

Continua a leggere

Lo so che c’è una parte di voi che non ha nessuna intenzione di rassegnarsi alla fine dell’estate, ma non posso fare a meno di ricordarti che non manca poi molto a Natale: se sei un’appassionata di cucito creativo sai che esistono un’infinità di progetti che vorresti fare per decorare la tua casa e per coccolare con regalini handmade figli, parenti e amici, ma alla fine il 25 dicembre arriverà comunque troppo presto. Ed eccoci pertanto qui a fare tic, tac, tic, tac… Mettiamoci al lavoro!

Continua a leggere