Alzi la mano chi non ha mai provato a cucire un tessuto elastico!

I tessuti in jersey (e similari) possono creare qualche timore in più del classico cotone “fermo”, ma se li approcci con le dritte giuste li puoi domare in pochissime mosse e cucire in poco tempo e con grande soddisfazione tanti capi di abbigliamento per te e per i tuoi bambini.

Continua a leggere

Sono felicissima di presentarvi uno dei nostri primi video tutorial, strumento che ci permetterà di condividere le dimostrazioni gratuite che periodicamente facciamo in negozio con le Patchworkvictims di tutta Italia.

Queste scatoline in due diverse misure sono facili e veloci da realizzare e possono essere declinate in moltissimi modi: perfette come regalo di Natale, possibilmente piene di cioccolatini (o, perché no, stoffe), pratiche nella craft room per raccogliere rocchetti, spoletti, piedini e mollette, utili in bagno per tenere in ordine i vostri prodotti di bellezza, i campioncini delle profumerie o i dischetti struccanti. Ma scegliete la stoffa giusta e saranno perfetti in cucina (piene di spezie!), sulla scrivania dell’ufficio (elastici, graffette e biglietti da visita) o nei disordinati cassetti dei vostri figli.

Vi devo avvisare di una cosa però, prima che guardiate il video: danno dipendenza! Adesso sorridi, ma prova a farne una, vedrai quant’è facile e ti verrà voglia di farne tantissime! Io ti ho avvisato.

Più Aurifil, più scatoline; più scatoline, più posto per gli Aurifil!

Veniamo alle informazioni importanti: per realizzare le scatoline vi serve

  • un bel tessuto di cotone (consiglio: scegli una fantasia non orientata, eviterai di trovarti delle zone “a testa in giù”)
  • un filo (possibilmente Aurifil!) che s’intoni con il tessuto
  • clips
  • il Legacy 72F

Ora ti mostriamo come fare!

Ricapitolando: per realizzare una scatolina grande ed una piccola ti bastano 30 cm di Legacy 72F, che puoi acquistare qui. Riceverai in omaggio un pratico riepilogo con misure e riepilogo dei passaggi salienti.

Ti riporto qui le dimensioni del tessuto e dello stabilizzatore, così puoi organizzarti per la produzione seriale (attenzione, le misure sono in pollici!):

  • scatola piccola -> tessuto 15 ¼  x 9 ¼, L72F 7 x 8 (dimensione scatola finita 4 ¼ x 3 ¼ x 2)
  • scatola grande -> tessuto 22 ¼ x 13 ¾, L72F 10 ½ x 12 ½ (dimensione scatola finita 8 ¾ x 6 ½ x 2).

Per ogni scatolina realizzata ti resteranno 4 quadratini da 2 x 2 pollici di L72F: che farne? Ecco un video-bonus con i nostri suggerimenti.

Non ci resta che augurarti buon divertimento! Se pubblichi le foto delle scatoline sui social taggaci e aggiungi l’hashtag #patchworkvictim.

Credo che le macchine da cucire di tutte le creative non abbiano mai lavorato tanto come da febbraio ad oggi: tante amiche e clienti mi raccontano di aver finito progetti che attendevano nell’armadio da anni, ma anche di aver cucito tante mascherine, per sè, per la famiglia, per gli amici. Le mascherine sono destinate ad accompagnarci anche nei prossimi mesi: armiamoci quindi dei prodotti migliori, senza rinunciare allo stile. Continua a leggere

Di recente abbiamo inserito fra la nostra selezione i cartamodelli firmati da Noodlehead: questo è il nome scelto da Anna Graham per il suo design di pattern, libri e tessuti. Eravamo appassionate da tempo dello stile dei suoi tessuti, fra i quali abbiamo scelto la collezione Driftless, mentre i pattern sono stati una vera sorpresa: borse, zaini ed accessori eleganti, molto portabili e versatili, che possono assumere stili diversi a seconda dei tessuti con cui saranno interpretati.

Continua a leggere

Anche per questa pasqua 2020 abbiamo pensato ad una gallinella da farvi cucire: avrebbe dovuto essere la protagonista di una dimostrazione in negozio, ma i tempi che stiamo vivendo impongono prudenza e rispetto delle regole, così l’abbiamo trasformata in un cartamodello da regalare a tutte voi che ci seguite a (più o meno) distanza.

Continua a leggere